Studi2012. Un nuovo scopo