Bio

GL

 

 

 

 

 

Giusi Lorelli vive e lavora a Genova. È per molti anni attrice del Teatro Akropolis e operatrice/montatrice televisiva esterna per diverse trasmissioni RAI. Parallelamente studia fotografia appassionandosi alla street photography e al reportage. Da questa prima fase espressiva nascono i lavori Toros de lidia (Pamplona, 2009), Vive Sainte Sara! (Les-Saintes-Maries-de-la-Mèr, 2010), Dell’Alba e del Mattino (2011) e Suggestioni andaluse in controtempo (Andalusia, 2013). Nel 2012 la pubblicazione della breve serie di esperimenti Studi2012 segna l’inizio di un nuovo percorso di ricerca sia sul piano tecnico sia per quanto concerne i temi affrontati. Questa seconda fase prende ufficialmente il via nel 2014 con la pubblicazione di Trittico dell’Abbandono, Gemelli: il Maschio e la Femmina e Accetta il dono. Per tutto il 2016 cura la rubrica di fotografia La foto sulla schiena sul bimestrale Art&Art, e, sempre nello stesso anno, inaugura a Genova la sua prima mostra personale intitolata La notte lucida in collaborazione con la Fondazione Garaventa. Tra il 2011 e il 2017 le sue opere sono state esposte a Barcellona, Napoli, Nizza, Modena, Genova, Torino e Venezia, all’interno di fiere e in gallerie private.

 

 

Salva

Salva

Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Non utilizza alcun cookie di profilazione, ma sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per informazioni aggiuntive sui cookie e sulla loro disattivazione consulta la nostra Cookie Policy.

Chiudi